CUCINE ECONOMICHE POPOLARI ( PADOVA )


Vai ai contenuti

UNA FRA TANTE

VOLTI E STORIE

Pranzo di Natale alle Cucine popolari, con i poveri, gli immigrati e i senzatetto ospiti d'onore dell'instancabile suor Lia e della comunità di suore e volontari che operano in via Tommaseo. A tutti loro è giunto il ringraziamento del vescovo Mattiazzo, che ha rivolto un augurio ai commensali.
Si incrociano molte storie alle Cucine. Come quella Maria Dolores Maldonado e Umberto Alcina, poco più che ventenni, arrivati sette mesi fa dall'Ecuador in cerca di un futuro migliore. Spiegano loro che il vescovo è la massima autorità religiosa a Padova e la coppia chiede al prelato di aiutarli a trovare lavoro, perché devono pensare al loro piccolo Inti, un solo mese di vita, e ai due figli più grandi rimasti in patria. Mattiazzo gira per i tavoli, parla e ascolta. Racconti mirabolanti, come quello di Jesus Maria Castellazzi Velazquez, che nel giorno di Natale ha compiuto quarantasette anni: di origine venezuelana, lavorava per ditte di subappalto che sono fallite lasciandolo su una strada: adesso sopravvive lavorando in una coop.

HOME PAGE | MANI E CUORE | COSA FACCIAMO | DOVE SIAMO | UTILITA' | HANNO DETTO | COLLABORA CON NOI | VOLTI E STORIE | DA 120 ANNI | CHI SIAMO | NEWS | | | | DIREZIONE E AMMINISTRAZIONE | SEDE OPERATIVA | Mappa del sito




Torna ai contenuti | Torna al menu